Fabio Carpene e Michela Garbin su Guide del Il Sole 24 Ore “Novità Fiscali 2017” – Agevolazioni alle imprese: la proroga del super-ammortamento e l’iper-ammortamento per l’innovazione teconologica “Industria 4

Nella guida pratica “Novità Fiscali 2017” del mese di gennaio abbiamo avuto modo di commentare la proroga dell’agevolazione del super-ammortamento al 31 dicembre 2017  e l’introduzione della nuova misura di incentivazione c.d. “iper-ammortamenti” finalizzata agli investimenti in beni altamente tecnologici.

La legge di bilancio 2017 ha prorogato il super ammortamento del 140 % per gli investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2017, mantenendo inalterate le condizioni originarie ad eccezione delle autovetture. Infatti, tutti gli autoveicoli aziendali ad uso non esclusivamente strumentale all’attività d’impresa sono esclusi dalla proroga. Rimangono solo alcune eccezioni, ossia rientrano ancora nell’agevolazione i veicoli adibiti ad uso pubblico (es. taxi) e i veicoli utilizzati esclusivamente per l’attività d’impresa, senza i quali l’attività stessa non potrebbe essere esercitata (es. attività di noleggio, attività di scuola guida, ecc.).

L’altra importante novità riguarda i c.d. “iper ammortamenti” che prevede di applicare una maggiorazione del costo pari al 150 % del valore degli investimenti ad alto contenuto tecnologico effettuati nell’intervallo di tempo dal 01 gennaio 2017 al 31 dicembre 2017, prorogabile al 30 giugno 2018 a condizione di aver sottoscritto l’ordine e di aver corrisposto al fornitore un acconto pari ad almeno il 20 % entro la chiusura dell’esercizio 2017. Il presente beneficio è concesso solo per l’acquisto di beni individuati nell’allegato A della Legge di bilancio, i quali devono anche rispettare determinate caratteristiche ivi descrite. Le imprese che usufruiscono di questa nuova agevolazione possono avere un ulteriore vantaggio pari alla maggiorazione del 40 % del costo di acquisto per quei beni immateriali contenuti nell’allegato B della legge di bilancio, quali: sofware, sistemi, piattaforme ed altre applicazioni, purché connessi agli investimenti in beni di cui sopra.

Vista la portata di questa nuova agevolazione il legislatore ha richiesto all’impresa anche ulteriori adempimenti per poter usufruire della defiscalizzazione che sono stati approfonditi nella guida delle novità fiscali 2017.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
10 + 10 =