Bandi di finanza agevolata nazionale e regionale 2017/2018

image_pdfCrea PDFimage_printStampa

Gentili clienti,

vi presentiamo un nuovo servizio di cui si può occupare lo Studio in collaborazione con altri professionisti specializzati in materia.

Con la presente circolare e le successive in materia ci pregiamo di presentarVi periodicamente le agevolazioni di maggior interesse presenti sul mercato della finanza agevolata.

Di seguito alcune caratteristiche del  Bando di interesse attualmente aperto:  VOUCHER DIGITALE PER LE PMI

 

VOUCHER DIGITALE PER PMI

 Il voucher digitale per PMI è una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Con Decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni. Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.

Le spese ammissibili devono essere riferite all’acquisto di software, hardware o servizi che consentano il raggiungimento delle seguenti finalità: miglioramento dell’efficienza aziendale; modernizzazione dell’organizzazione del lavoro; sviluppo di soluzioni di e-commerce. Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l’efficienza aziendale
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia  satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

I.Ambito di attività

a)      Miglioramento dell’efficienza aziendale

b)      Modernizzazione dell’organizzaione del lavoro

c)      Sviluppo di soluzioni di e-commerce

 Spese ammissibili

Hardware, software e servizi di consulenza specialistica

II.Ambito di attività

d)      Connettività a banda larga e ultralarga. Le spese relative a tale ambito sono ammissibili solo se strettamente collegate agli ambiti di attività a), b) e c).

Spese ammissibili

Spese di attivazione del servizio per la connettività sostenute una tantum (con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga).

III.Ambito di attività

e)   Collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare. Le spese relative a tale ambito sono ammissibili solo se attineti ai fabbisogni formativi strettamente correlati agli ambiti di attività a), b),c) ed e).

Spese ammissibili

Spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione qualificata (a favore di titolari, legali rappresentanti, amministratori, soci, dipendenti dell’impresa beneficiaria).

Caratteristiche delle PMI

Possono beneficiare del voucher le imprese operanti in tutti i settori di attività economica con sede legale /unità locale  attiva in Italia, iscritte al Registro delle imprese, non sottoposte a procedura concorsuale, che non si trovano in stato di fallimento / liquidazione anche volontaria   / altra situazione equivalente; ad eccezione di quelli operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli e della pesca e acquacoltura.

Tuttavia, qualora le imprese che operano in tali settori svolgano anche attività economiche ammissibili, le stesse possono beneficiare del Voucher a condizione che siano in possesso di un adeguato sistema di separazione delle attività o di un sistema contabile che assicuri la distinzione dei costi.

Agevolazioni concedibili

Ai sensi di quanto disposto all’articolo 6, comma 1, del Decreto 23 settembre 2014 per ciascun soggetto beneficiario, può essere riconosciuto un Voucher nella misura massima del 50 per cento del totale delle spese ammissibili e, comunque, di importo non superiore a 10.000,00 euro.

Domanda per l’assegnazione del voucher

Le domande di accesso alle agevolazioni possono essere presentate dalle imprese proponenti: esclusivamente tramite la procedura informatica, accessibile nell’apposita sezione “Voucher   digitalizzazione” del sito web del Ministero a partire dal 30 gennaio 2018 e fino al 9 febbraio 2018. Gli investimenti dovranno essere avviati e le spese sostenute successivamente al provvedimento di prenotazione del Voucher, che verrà adottato dal Ministero entro 30 giorni dalla data di chiusura dello sportello di presentazione domande. Lo sportello chiuderà il 09 febbraio 2018 alle ore 17:00. Entro 30 giorni il Ministero emetterà il provvedimento di prenotazione dei Voucher (quindi entro il 10 marzo 2018). Appena uscirà il provvedimento si potrà procedere con il progetto e le spese (fatturazione e pagamenti). Si ha tempo sei mesi per ultimare il progetto (fatturazione e pagamenti comprese).

 Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e approfondimento di Vostro interesse.

A tal fine vorrete contattare il Dott. Francesco Ocello (mail: francesco.ocello@slt.vr.it)

Cordiali saluti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
14 + 16 =