Pubblicati da Enrico Comparotto

Enrico Comparotto su Il Sole 24 Ore. La tutela dei terzi nel nuovo Codice Antima

Oggi sul tabloid de Il SOle 24 un mio commento, con Claudio Ceradini, Martino Vinco e Alberto Iadanza sulla riforma del Codice Antimafia, in procinto di essere pubblicata, che introduce, tra le altre novità, più severe procedure di accertamento delle aspettative creditorie dei terzi e propone rimedi di conservazione del patrimonio e modalità peculiari di […]

Enrico Comparotto relatore al seminario “Concorrenza sleale e strumenti di protezio

Il 25 gennaio 2017 si svolgerà il seminario sul tema “Concorrenza sleale e strumenti di protezione”, organizzato dalla Camera di Commercio di Verona in collaborazione con Adexe ed SLT. Saranno affrontati i temi della tutela e della protezione di marchi e denominazioni di origine, attraverso una sintesi della normativa vigente, e saranno presentati gli strumenti disponibili per contrastare la concorrenza […]

Enrico Comparotto sul Sole 24 Ore – Il futuro degli accordi di ristrutturazione

Gli interventi previsti dallo schema di legge delega per la riforma della legge concorsuale sembrano attribuire agli accordi di ristrutturazione il ruolo di epilogo ideale del processo di composizione della crisi, avviato con la procedura di allerta. L’obiettivo è quello di vincere le fisiologiche resistenze dell’imprenditore persino a riconoscere i sintomi di una malattia già […]

Enrico Comparotto sul Sole 24 Ore – Le riforme al processo esecutivo introdotte dal D.L. 2 maggio 2016 n.

Nell’ambito di una serie di interventi a sostegno delle imprese, il Decreto Legge 2 maggio 2016 n. 59 incide sull’assetto del processo di esecuzione, con il proposito di agevolare la positiva conclusione delle iniziative espropriative e la tempestiva distribuzione del ricavato. Tra le modifiche di maggior rilievo va senza dubbio segnalata la possibilità, dopo il […]

Enrico Comparotto oggi sul Sole 24 Ore – La Corte di Giustizia apre alla falcidiabilità dell’IVA nei concordati: analisi della sentenza e delle possibili ripercussioni

La Corte di Giustizia si pronuncia sull’annosa questione dell’intangibilità del debito IVA in sede di concordato preventivo con una sentenza (resa in relazione alla causa  C – 546/14) che presenta risvolti applicativi di indubbio interesse. Nel provvedimento in questione la Corte ha infatti affermato che non sussisterebbero incompatibilità tra le norme comunitarie in materia di […]