Banche, rapporti patologici e interessi

Lo Studio assiste il cliente nell’analisi delle singole posizioni bancarie (ancora aperte o già estinte) con perizie tecnico contabili finalizzate a quantificare le somme indebitamente addebitate nei conti correnti a titolo di anatocismo, e nella procedura di ottenimento della ripetizione dell’indebito pagato nel corso del rapporto bancario.

Anatocismo bancario

L’attività consegue all’orientamento della Corte di Cassazione (sent. 21095 del 2004) che ha sancito l’illegittimità del cosiddetto anatocismo bancario ovvero la capitalizzazione con periodicità trimestrale di interessi passivi maturati sugli scoperti di conto corrente e contestuale liquidazione annuale degli interessi attivi maturati sui saldi creditori. Su queste basi gli intestatari di conto corrente con saldo debitore in essere presso qualsiasi banca e non estinto da oltre 10 anni, possono verificare l’esistenza dei presupposti per la richiesta.

Perizie tecnico contabili

Lo Studio predispone inoltre perizie tecnico contabili volte all’individuazione ed alla quantificazione degli interessi ultralegali nei frequenti casi di mancanza di carenza contrattuale, e assiste il cliente nella procedura di ripetizione verso gli Istituti di Credito interessati, pur nell’ambito di rapporti che debbono essere mantenuti collaborativi e costruttivi.

Commenti