Le principali novità in ambito fiscale

Novità in ambito di compensazioni: Decreto Legge 124 del 26.10.2019

image_pdfCrea PDFimage_printStampa

L’art. 3 comma 2 del D.L. 124/2019 ha previsto l’obbligo di presentazione del modello F24 contenente compensazioni di qualsiasi tipo (compresi bonus Renzi e rimborsi da 730) tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline) o tramite intermediario abilitato indipendentemente dall’importo (saldo positivo o zero).

Non sarà più possibile in alcun caso, quindi, eseguire i pagamenti di deleghe con compensazioni tramite home banking o sportello bancario.

L’obbligo è stato esteso anche ai soggetti NON titolari di partita Iva (privati) e riguarda tutti i crediti maturati nel periodo d’imposta in corso al 31.12.2019.

La gentile clientela per le scadenze future può scegliere di utilizzare il servizio di presentazione delle deleghe messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate nell’apposita sezione del proprio Fisconline/Entratel (sito Agenzia delle Entrate) o tramite l’intermediario abilitato.

Un’ulteriore novità è l’estensione della disciplina dell’utilizzo dei crediti Iva a quelli IRPEF, IRES ed IRAP.

Nello specifico i crediti superiori ai 5.000 euro possono essere utilizzati solo dal decimo giorno successivo all’invio del modello dichiarativo previa  apposizione del visto di conformità da parte del professionista abilitato.

Alla luce delle suddette premesse, per l’anno 2020 i crediti oltre la soglia dei 5.000 euro potranno essere utilizzati solamente a partire dal mese di maggio (ovvero il momento a decorrere dal quale è possibile presentare la dichiarazione).

Nel caso vi fossero ulteriori chiarimenti o variazioni da parte delle Istituzioni competenti, lo scrivente Studio terrà prontamente aggiornata la gentile clientela.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *