SLT circolari informative

Bonus e agevolazioni fiscali per giovani

image_pdfCrea PDFimage_printStampa

“CARD CULTURALE” DICIOTTENNI – commi 979 e 980

È prevista l’assegnazione, a tutti i cittadini italiani e di altri Stati Ue residenti in Italia che compiono 18 anni nel 2016, di una “Carta Elettronica”:

  • di importo nominale massimo di € 500,00;
  • da utilizzare per assistere a rappresentazioni teatrali / cinematografiche, acquistare libri e accedere a musei / mostre / eventi culturali / monumenti / gallerie / aree archeologiche / parchi naturali / spettacoli dal vivo.

Le somme così assegnate non costituiscono reddito imponibile per il beneficiario e non rilevano ai fini del computo dell’ISEE.

È demandata ad un apposito DPCM la definizione delle modalità attuative dell’agevolazione in esame e l’importo da assegnare.

BONUS ACQUISTO STRUMENTI MUSICALI – comma 984

E’ riconosciuto per il 2016 un contributo di € 1.000 per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo a favore degli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati “iscritti ai corsi di strumento secondo il precedente ordinamento e ai corsi di laurea di primo livello secondo il nuovo ordinamento”. Il contributo è anticipato dal rivenditore sotto forma di sconto sul prezzo di vendita. Al rivenditore è rimborsato sotto forma di credito d’imposta utilizzabile in compensazione ex art. 17, D.Lgs. n. 241/97.

Con un apposito Provvedimento l’Agenzia delle Entrate definirà le modalità attuative dell’agevolazione in esame.

AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL LEASING ABITATIVO – commi da 76 a 84

In sede di approvazione della legge di stabilità sono state introdotte una serie di novità a favore dei giovani di età inferiore a 35 anni che acquistano da soggetti finanziari alloggi da adibire ad abitazione principale mediante contratti di leasing.

Questo punto è stato approfondito al capitolo “novità Prima Casa”.

BONUS MOBILI GIOVANI COPPIE – comma 75

È introdotta una nuova detrazione IRPEF per le “giovani coppieacquirenti l’abitazione principale, pari al 50% delle spese sostenute nel 2016 per l’arredo di detta abitazione, nel limite massimo di € 16.000. La novità, di sicuro interesse, presenta parecchi dubbi,  già sollecitati dalla stampa specializzata, che attendono chiarimenti.

La detrazione è riservata ai coniugi ovvero conviventi more uxorio:

  • che costituiscono nucleo familiare da almeno 3 anni;
  • in cui almeno uno dei 2 non abbia superato i 35 anni di età. Il testo normativo non specifica quale sia la data in cui va verificata l’età anagrafica (all’1.1.2016, al 31.12.2016, alla data di acquisto dei mobili?);
  • acquirenti di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale.

In merito a tale ultimo requisito la norma non precisa i termini temporali relativi all’acquisto dell’immobile, né se entrambi i componenti della coppia debbano risultare proprietari dell’immobile acquistato. Dovrà inoltre essere chiarito se l’acquisto dell’abitazione principale debba essere necessariamente a titolo oneroso ovvero se possa rientrare anche l’acquisizione a seguito di donazione / successione.

La disposizione in esame non fornisce ulteriori indicazioni in merito alle tipologie di beni che possono concorrere all’importo agevolato. Si evidenzia comunque che la norma fa espresso riferimento soltanto ai mobili e non anche agli elettrodomestici.

Per espressa previsione del comma 75 in esame la nuova detrazione non è cumulabile né con la detrazione del 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio né con il c.d. “bonus arredo”.

 

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e approfondimento di Vostro interesse.

Cordiali saluti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 + 5 =