1

Finanza agevolata: Bando per l’erogazione di contributi finalizzati al riposizionamento competitivo delle PMI, al sostegno agli investimenti e alla promozione della digitalizzazione e dei modelli di economia circolare

La Giunta della Regione Veneto ha approvato un nuovo bando per la concessione di contributi a favore di imprese, a sostegno di investimenti e promozione della digitalizzazione e di nuovi modelli di economia circolare.

Sono messi a disposizione 33,5 milioni di euro per dare una risposta al mondo delle piccole e medie imprese, per favorirne il riposizionamento competitivo rispetto ai mercati, in ottica di economia circolare e di sostenibilità ambientale, sfruttando anche la digitalizzazione.

In sintesi riportiamo le principali informazioni relative al bando:

Beneficiari

Le micro e PMI regolarmente iscritte come “attive” al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio competente, che esercitano un’attività economica primaria/secondaria classificata con codici identificati nell’allegato C. Inoltre devono avere l’unità operativa in cui realizza l’intervento in Veneto ed essere in regola con gli adempimenti previdenziali, assistenziali, assicurativi e di sicurezza.

Tipologie di interventi ammissibili

Le spese ammissibili relative all’acquisto, o all’acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di beni tangibili e intangibili e per il sostegno all’accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale, all’introduzione di innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, all’ammodernamento di macchinari e impianti, nonché alla riconversione dell’attività produttiva verso un modello di economia circolare e sviluppo sostenibile e di promozione della digitalizzazione, rientranti nelle seguenti voci:

  1. macchinari, impianti produttivi, attrezzature tecnologiche e strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;
  2. programmi informatici e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti, quali brevetti e know-how concernenti nuove tecnologie di prodotti, processi produttivi e servizi forniti, commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa e funzionali alla realizzazione del progetto proposto.
  3. spese per il rilascio delle certificazioni (UNI EN ISO 14001:2015, UNI CEI EN ISO 50001:2018, ecc.)
  4. premi versati per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari.

Le spese devono essere sostenute e pagate tra il 1° novembre 2021 e il 14 febbraio 2024.

L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto ed è concessa per la realizzazione di interventi di importo minimo di euro 80.000,00 e massimo di euro 500.000,00.

Termini e modalità di presentazione delle domande

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10.00 del giorno 25 novembre 2021, fino alle ore 12.00 del 9 febbraio 2022.

La valutazione delle domande avverrà con l’attribuzione di punteggi come da allegato “Tabella Criteri Punteggi“. NON si tratta, quindi, di un click day.

*Per approfondimenti consultare gli allegati: A. Bando, C. Codici Ateco.

Inoltre, per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail finanzaagevolata@slt.vr.it