1

Finanza Agevolata: Azione 1.3.8 “Rigenerazione e innovazione delle imprese. Interventi finalizzati a sostenere la valorizzazione turistica del territorio”

La Regione del Veneto ha approvato la seconda edizione del “Bando per rigenerare le imprese del comparto turistico ricettivo supportandone la maggiore accessibilità, lo sviluppo tecnologico, la transizione digitale ed ecologica” in attuazione dell’Azione 1.3.8 “Rigenerazione e innovazione delle imprese. Interventi finalizzati a sostenere la valorizzazione turistica del territorio” del PR Veneto FESR 2021-2027.
Il bando è finalizzato a innovare le imprese del comparto turistico ricettivo supportandone la maggiore accessibilità, lo sviluppo tecnologico, la transizione digitale ed ecologica, innovando servizi e prodotti.

Beneficiari

Sono ammesse al bando le micro, piccole e medie imprese (PMI) che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive attive con sede operativa nella Regione Veneto:

  • Strutture alberghiere, ovvero alberghi, hotel, villaggi-albergo, residence turistico-alberghiere, alberghi diffusi;
  • Strutture ricettive all’aperto, quindi villaggi turistici e campeggi;
  • Strutture complementari, ovvero alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfast, rifugi;
  • Strutture ricettive in ambienti naturali.

Ogni impresa può presentare una sola domanda di finanziamento per singola struttura ricettiva.

Interventi ammissibili

Ai fini del presente bando e allo scopo di promuovere uno sviluppo turistico sostenibile, sono ammissibili al sostegno gli investimenti riguardanti la struttura ricettiva, oggetto della domanda, tesi a favorire la transizione digitale ed ecologica dell’impresa, la piena accessibilità delle strutture ricettive e l’innovazione di prodotto e/o di processo, con particolare riguardo alle seguenti tipologie di operazione:

  • Interventi per la riduzione dell’impatto ambientale e del consumo di risorse (energia/acqua), per l’utilizzo di fonti energetiche alternative e per l’ammodernamento strutturale e tecnologico orientati alla piena sostenibilità ambientale;
  • Interventi che prevedano strumenti tecnologici hardware e software, cyber security, intelligenza artificiale, machine learning, soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività, domotica;
  • Interventi finalizzati a garantire la migliore accessibilità delle strutture ricettive in ottica di universal design4 , a titolo esemplificativo;
  • Altri interventi, anche strutturali, finalizzati a innovare e differenziare l’attuale tipologia di offerta, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti turistici e/o interventi finalizzati a una migliore gestione dei processi aziendali o di gestione della struttura ricettiva.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese direttamente imputate al progetto, coerenti con l’attività dell’impresa, e con le finalità del bando, sostenute e pagate dal soggetto beneficiario:

  • Spese per opere edili e/o opere impiantistiche;
  • Progettazione, direzione lavori e collaudo;
  • Spese per consulenze e servizi finalizzati all’ottenimento di certificazioni da parte del beneficiario;
  • Acquisto di impianti, macchinari, strumenti e attrezzature;
  • Acquisto di veicoli;
  • Licenze e servizi informatici inclusi servizi in cloud e software SaaS;
  • Spese generali.

Le spese sono ammissibili a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda di sostegno.

Spese non ammissibili

Non sono ammissibili le seguenti spese:

  • per acquisto di immobili e terreni;
  • emesse da soggetti sprovvisti di Partita Iva;
  • per i contributi di costruzione;
  • relative ad acquisto, rifacimento, restauro ecc. di beni usati e ricondizionati;
  • di viaggio, soggiorno, vitto, alloggio, ristoro;
  • pagate in contanti ovvero con modalità che non consentano la tracciabilità dei pagamenti;
  • inserite in fatture di importo imponibile complessivo inferiore ad euro 200,00 (duecento/00);

Intensità del contributo

L’impresa richiedente il sostegno può scegliere, ai fini dell’erogazione del sostegno fra uno dei seguenti regimi di aiuto:

a) regime di aiuti ai sensi e nei limiti del Regolamento (UE) “de minimis” n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013;
b) regime di aiuti compatibili con il mercato interno ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014, articolo 17 “Aiuti agli investimenti a favore delle PMI”.

Termini e modalità di presentazione della domanda di agevolazione

L’apertura dei termini per la compilazione e la presentazione della domanda di sostegno è prevista a partire dalle ore 10.00 del 25 gennaio 2024 fino alle ore 17.00 dell’11 aprile 2024.

*Inoltre, per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail finanzaagevolata@slt.vr.it