1

DL 36/2022 – le novità fiscali

Con la presente circolare, siamo ad informarvi sulle ultime novità in materia finanziaria, fiscale e di ambiente, introdotte con il DL 36/2022 (Decreto PNRR) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di sabato 30 aprile, ed entrato  in vigore dal 1° maggio e con la legge di conversione del Decreto Energia (L.17/2022), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di giovedì 28 aprile.

Si riportano, sotto forma di elenco, qui di seguito, le principali novità;

  • è stata anticipata, a decorrere dal 30/06/2022, e non più dall’1/01/2023, l’applicazione della sanzione di euro 30 aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata, da parte di un soggetto obbligato, l’accettazione del pagamento di un qualsiasi importo con una carta di pagamento;
  • a decorrere dal 01/07/2022, sarà esteso l’obbligo di fatturazione elettronica via Sistema di Interscambio anche ai soggetti che adottano il regime “forfettario” o il regime “di vantaggio” che abbiano superato nell’anno precedente il limite di compensi o ricavi pari a 25.000 euro su base annua. Coloro che invece non raggiungono la predetta soglia saranno tenuti alla fatturazione elettronica a decorrere dal 1/01/2024;
  • a decorrere dall’anno 2023 sarà riconosciuto un credito di imposta per la pubblicità nella misura del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati in campagne pubblicitarie esclusivamente sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line;
  • la proroga al 31/07/2022 della sospensione dei versamenti fiscali, previdenziali e assicurativi in favore di Federazioni sportive nazionali, Enti di promozione sportiva e Associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche;
  • la concessione di un contributo sotto forma di credito d’imposta per coloro che si impegnano ad effettuare investimenti volti all’ottenimento di una maggiore efficienza energetica ed alla produzione di energie da fonti rinnovabili nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia;
  • è stato differito al 15 novembre 2022 il termine per la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni non quotate;
  • slitta al 15 ottobre 2022 il termine per effettuare la comunicazione per la cessione del credito e lo sconto in fattura da parte dei soggetti Ires e titolari di partita iva che sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi entro novembre 2022;
  • esteso a tutti gli interventi Sismabonus 110% l’obbligo di trasmissione dei dati all’Enea, con lo scopo di effettuare un monitoraggio degli interventi;
  • la possibilità per le banche di un’ulteriore cessione esclusivamente a favore di soggetti con i quali abbiano in precedenza stipulato un contratto di conto corrente;
  • esenzione dall’imposta di registro per la registrazione dei contratti di comodato d’uso gratuito a favore di cittadini di nazionalità ucraina o comunque a soggetti provenienti dall’Ucraina;
  • ulteriore differimento al 15/07/2022 del cosiddetto “Codice della Crisi d’impresa e dell’insolvenza”.